Una tra le tante novità dei sistemi di riscaldamento sono le stufe, caldaie, camini a pellet. L’acquisto di massa, favorito anche dai vecchi incentivi statali sulle caldaie a biomasse, ha impennato la domanda di questo combustibile, purtroppo a questo punto l’offerta sul mercato, per rispondere alla richiesta di quantità, è risultata in una qualità scadente e disomogenea, quando non addirittura in truffe colossali portate avanti da inesistenti ditte ungheresi, o estoni che, una volta ricevuto il bonifico letteralmente spariscono.

Quindi come scegliere un buon pellet combustibile? Il portale pellet.roma.it ,dove troverete distributori dalla qualità garantita per la fornitura di pellet a Roma e provincia, ci fornisce alcuni preziosi consigli pratici per valutare la qualità del Pellet combustibile: far cadere qualche cilindro in un bicchiere d’acqua; se la qualità è buona i cilindri resteranno sul fondo. Altro esame si deve svolgere sulla compattezza e la lucidità del cilindro, inutile dire che quando è compatto e lucido è un buon pellet. La fiamma di un pellet di puro legno deve poi essere piena e con poche scintille, se invece è troppo arancione tendente al nero ne denuncia una composizione differente dal legno vergine e, quando è troppo chiara tendente al giallo indica la presenza di colle o additivi.

Dati certi dovrebbero essere riportati sull’etichetta, ma non sempre lo sono, comunque importante è il potere calorifico dove i valori dovrebbero marcare da 4,5 a 5,5 kWh/kg o più alti. Il secondo dato è il residuo di cenere che dovrebbe essere minore dell’ 1% , in questo modo sporcheremo meno la stufa e avremo come risultato maggior calore. Il responsabile del portale pellet Roma ci anticipa che presto entrerà in vigore una certificazione Europea; La EN Plus che dopo aver compiuto i relativi esami chimico fisici dividerà i prodotti in 3 categorie dove A1 corrisponderà al pellet più pregiato, l’A2 a quello di qualità media, ma ancora bruciabile in casa e, contrassegnato invece da una B sarà il pellets adatto solo ad essere bruciato per usi industriali.

Comunque essendo il pellet un combustibile considerato ecologico, cerchiamo di mantenerlo tale, perché ovviamente, se lo andiamo a comprare nell’Est europeo o in Cina, non sarà più ecologicamente sostenibile (trasporto, benzina, fumi etc) . Cerchiamolo vicino a noi, consultiamo e ordiniamo, il nostro pellet a Roma e dintorni, saremo certamente più sicuri della sua qualità e soprattutto, sicuri di riceverlo dopo averlo pagato, vi sembra poco?

Vedi anche  Disinfestazione cimici. Il ritorno dal passato affrontato con un metodo nuovo e ecologico.
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0694802005
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694802005