I problemi alla prostata interessano oltre il 70% degli uomini che hanno passato la sessantina.  Dopo i principali segnali d’allarme solitamente è consigliabile consultare un urologo. Oggi Urologo a Roma (potete consultare direttamente il professionista seguendo questo link), uno specialista in Urologia e Andrologia con studio a Roma, ci parla di due patologie importanti che riguardano la prostata: l’ipertrofia della prostata e la Prostatite.

Urologo Roma quali sono le cause, i sintomi e le migliori terapie per chi soffre di prostatite?

La prostatite è un’infiammazione alla ghiandola prostatica. Questa patologia comprende un insieme di condizioni che si manifestano in genere tra i 30 e i 50 anni e hanno come sintomo comune il dolore alla regione del perineo.

Tra le CAUSE ci sono la presenza di batteri, in special modo i batteri Escherichia coli, Streptococcus faecalis, Pseudomonas, Chlamydia trachomatis, in questo caso si parlerà di una prostatite batterica. Negli altri casi si parlerà di prostatite abatterica.

I SINTOMI più comuni si manifestano a seconda dell’intensità dell’infiammazione. Ci sono prostatiti acute, subacute e croniche. In caso di prostatiti acute insorge una febbre preceduta da brividi, dolore perineale, alterazioni alla minzione (fastidi o urgenza ad urinare), difficoltà a emettere l’urina (fino alla completa ritenzione) e presenza di sangue. La prostatite cronica si presenta con sintomi più sfumati che vanno dal lieve fastidio perineale al dolore durante l’eiaculazione.

La DIAGNOSI più comune è un’esplorazione rettale per rilevare la presenza di ghiandole dolenti, tumefatte o di elevato diametro. Di solito dopo la lettura del risultato delle analisi l’urologo potrà prescrivere l’antibiotico o l’antiinfiammatorio migliore.

Vedi anche  Respirare meglio l'aria di Napoli

Urologo Roma quali sono le cause, i sintomi e le migliori terapie per chi soffre di ipertrofia della prostata?

L’ipertrofia dell prostata è un aumento delle dimensioni della prostata, dovuto all’incremento delle sue cellule.

Tra le CAUSE l’aumento del testosterone, lo stimolo ormonale, per cui la sua frequenza aumenta di pari passo con l’età, di solito dai 45 anni.

Tra i maggiori SINTOMI: difficoltà alla minzione, getto poco valido, bisogno frequente di urinare (per esempio anche durante la notte), incompleto svuotamento vescicale, sangue nelle urine, insufficienza renale e infezioni frequenti alle vie urinarie.

La DIAGNOSI è un test del PSA (Prostate Specific Antigen) un antigene prostatico specifico che è presente nel sangue e tende ad aumentare in caso di infiammazione alla prostata. L’approccio terapeutico prevede la somministrazione di farmaci in grado di interferire con la sintesi di testosterone diminuendone lo stimolo. Oppure può essere necessario un intervento chirurgico risolutivo con l’asportazione della prostata (prostatecnomia).

Contattando un Urologo Roma potrete trovare la soluzione definitiva ai vostri problemi.

 

Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0694802005
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694802005