Lo sapevate che poche settimane d’immobilità in un anziano possono portare ad un invalidità permanente?

Riferendosi alle attività motorie per gli anziani, il testo elaborato dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), così specifica: ”Un’attività fisica appropriata, può migliorare in maniera significativa la qualità della vita ed aiuta a ritrovare l’indipendenza per certi compiti”.

Negli anziani e nelle persone che hanno subito una disabilità temporale o definitiva, le funzioni fisiologiche primarie che devono essere sollecitate attraverso l’attività fisica in una Casa di cura, sono: la funzione respiratoria, la funzione circolatoria e la funzione uro-intestinale.

Quando vi ritrovate a dover scegliere una Casa di cura invece che un altra, informatevi quali sono le terapie con base in attività motorie a disposizione dei pazienti, se non tutte almeno la maggior parte di esse dovrebbero essere seguite, specialmente in un programma di fisioterapia riabilitativa e sono: chinesiterapia, fisioterapia per la rieducazione neuromotoria, alcun tipo di terapia occupazionale, massoterapia, termoterapia, elettroterapia analgesica, e in caso di problemi di riabilitazione della parola un logopedista.

Oppure continuate a leggere quest’articolo che, oltre a fornirvi altri parametri informativi vi porterà a contattare direttamente le migliori Case di cura, che pratichino  e siano ben attrezzate per la fisioterapia, nella vostra zona.

Vedi anche  Il protagonista sei tu in un albergo con vista su Roma
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0694802005
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694802005