Assistenza infermieristica anziani

E’ ovvio, che parte del compito di un infermiere a domicilio , soprattutto nel caso di persone non autosufficienti a causa di una malattia oncologica per esempio , è anche quello di “badare” ad una persona, nella preparazione del cibo, nell’aiuto per la nutrizione assistita ecc. ma i compiti di un/una “badante” sono ben diversi dall’assistenza infermieristica. E`importante sapere che le associazioni o aziende  più serie, offrono questi servizi separatamente.

Soprattutto per i Direttori Sanitari  delle Case di riposo e Case di cura, il monitoraggio dell’efficienza dell’assistenza infermieristica all’interno della struttura della quale è responsabile, è molto importante e personalmente dovrebbe seguire, in caso di terziarizzazione del servizio, dei criteri prestabiliti, definiti come: VQAI  (valutazione della qualità di assistenza infermieristica).

Possiamo dedurre per esempio, la professionalità o meno di una Casa di riposo, o di un ospedale, da come il paziente anziano viene accolto, come dall’assenza di piaghe da decubito sugli ospiti non autosufficienti, la garanzia della privacy, e l’assenza di complicanze in pazienti malati.

Molto importante quindi è fare questa assoluta distinzione tra badante e infermiere, un infermiere può anche fare il badante ma non il contrario. Quali sono gli altri valori che aiutano a distinguere una buona assistenza infermieristica per anziani? Scopriamoli insieme approfondendo l’argomento.

Vedi anche  Il rubinetto che perde
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0694802005
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694802005