Nelle Case di Riposo, in particolare, è essenziale per gli ospiti  sentirsi  in qualche modo ben accolti e ascoltati; l’intervento degli animatori inizia proprio da qui.

Infatti, nel lavoro di animazione la qualità del rapporto con il paziente, o meglio l’”ospite”,della casa di riposo, è un fattore fondamentale. Le attività di animazione nella casa di riposo, quando ben progettate, contrastano efficacemente il clima di rassegnazione che spesso si viene a creare tra gli anziani di queste strutture.

L’animatore deve possedere non solo il desiderio ma la competenza per comunicare: non solo attraverso la parola, ma anche attraverso l’uso “globale del linguaggio”. Gesti, sguardi, atteggiamenti di ascolto, gentilezza, sono da considerare elementi professionali e qualificanti.

Al fine di garantire e offrire un servizio di animazione agli ospiti anziani della Casa di riposo il più possibile completo ed efficace al conseguimento del loro benessere generale, bisogna promuovere la collaborazione, il confronto, la condivisione delle esperienze da parte degli animatori  con le diverse figure professionali operanti in struttura.

Molto è stato scritto in vari trattati di psicologia, sui motivi che portano quasi inevitabilmente l’anziano ospite alla depressione, e molte volte i figli non riescono a far parte, del trattamento necessario affinché ciò non accada, anzi spesso possono peggiorare le cose pur non volendo. Approfondiamo insieme questa situazione e soprattutto come, un animatore professionale, possa rendere il soggiorno gradevole e interessante attraverso una serie di progetti di animazione rivolti agli anziani.

Vedi anche  Roma: L’agenzia funebre Rosati non vi fa cogliere impreparati.
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0694802005
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694802005